venerdì 11 novembre 2016

Cinemadessai | Il quarto stato degli invisibili

OGGI IN TV
Nel giorno in cui Papa Francesco incontra migliaia di senzatetto nell'ambito del Giubileo della Misericordia, ecco un film che non si vedrà mai sulla patinata televisione pubblica, ma che vi consiglio calorosamente. Indipendente, autofinanziato, l’uscita in sala dipende dalla riuscita della campagna di crowdfunding lanciata sul sito di Produzioni dal basso dall’autore, Corrado Franco, con la sua Sherpa Film.
Al di qua, che Tv 2000 manda in onda stasera alle 21.05, è un docu-film poetico di denuncia sociale su 40 invisibili, girato con stile visionario sul dramma universale della povertà.
La storia è semplice, ma di forte presa.
Un senzatetto muore per strada nel suo giaciglio. Una quarantina di amici come lui homeless, marciano uniti nell'ospedale dove gravitava, per rendergli l'estremo saluto.

Il film doveva essere un lavoro di 5 minuti no-budget da presentarsi a Assisi a un convegno sui senzatetto. Si è poi sviluppato sino a diventare un lungometraggio, realizzato a low budget.  Quasi tutti coloro che hanno preso parte alla realizzazione  hanno prestato la loro opera gratuitamente.
A metà maggio 2016 è iniziata la campagna di crowdfunding che prevede di destinare il 50% delle donazioni ai senzatetto del film. Il restante 50% servirà a coprire le spese sostenute (dando un compenso a chi vi ha lavorato gratuitamente), e a coprire le spese di promozione e di distribuzione.  Ha scritto su Repubblica Mario Serenellini: "Al di qua sfolgora nella sua elementarità francescana, La sua è un'asciuttezza tecnica che aspira al sublime pasoliniano".
Guardate il film e amatelo. Ne vale la pena. Potete contribuire agli obiettivi della raccolta fondi su questa pagina.
DOMANI
Un sacco bello è Ecce Bombo spiegato alle masse, è stato scritto dell’opera prima di Carlo Verdone. Il film di Nanni Moretti è di due anni prima. Quello di Verdone, prima di allora noto soprattutto per le sue gag televisive, del 1980. Le due opera hanno segnato un salto epocale per tutto il cinema italiano.
Sostenuto dalla sceneggiatura firmata assieme a Benvenuti e De Bernardo e dai paterni consigli di Sergio Leone, l’esordio di Verdone dietro la macchina da presa è scoppiettante e travolgente.
Nella pellicola s’intrecciano le vicende di tre personaggi che riecheggiano quelli portati da Verdone sul piccolo schermo: Enzo, tipico bullo romano in trasferta in Polonia, Ruggero promotore di una comunità hippy e  il timido e introverso Leo che incontra una ragazza in crisi.
Un sacco bello riscosse un successo travolgente al botteghino, aprendo un nuovo capitolo nella storia della commedia all’italiana. Iris lo ripropone domani sera alle 21.
[Cinemadessai è una nuova rubrica di Lettere Meridiane: consigli quotidiani per godere al meglio della programmazione cinematografica in tv. Le Lettere Meridiane dedicate a Cinema per sempre non vengono distribuite sul consueto circuito di gruppi Facebook ma soltanto sul blog, sulla pagina Facebook di Lettere Meridiane, sulla Pagina del Festival del Cinema Indipendente di Foggia, sul diario facebook dell’autore, Geppe Inserra, e sul gruppo Amici e Lettori di Lettere Meridiane. Per non perderne neanche una, diventate fans delle pagine e iscrivetevi ai gruppo, cliccando sui relativi collegamenti.]

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...