martedì 7 ottobre 2014

Potenza (Adiconsum) replica a Tatarella: "Amendola soluzione impossibile"

Com'era facile prevedere, ha provocato vivaci reazioni il commento dell'on. Salvatore Tatarella sulla vicenda dell'aeroporto foggiano Gino Lisa ("uno scalo senza futuro, la sola soluzione è l'utilizzazione dell'aeroporto militare di Amendola, la classe politica e anche la società civili sono miopi", aveva sostenuto).
Tra le più rappresentative, quella del presidente provinciale dell'associazione di consumatori Adiconsum, alla cui presa di posizione, a favore dello scalo foggiano, si era riferito appunto l'on. Tatarella.
"In effetti sono miope - ribatte il presidente Adiconsum, avv. Giuseppe Potenza-. Mi mancano tre gradi per occhio. Ma le carte le so leggere. E di carte per l' Amendola non se n' e' vista ancora una. siamo all' anno zero. Non c' e' nessun piano né alcuno studio costi-benefici. C'è solo un piano di fattibilità sotto il profilo militare. E gli studi relativi all'assistenza dei passeggeri a terra e quelli riguardanti il trasporto aereo civile dove sono? E gli studi ed i passi successivi a quelli del mio stimatissimo amico Mauro,  chi li dovrebbe fare? La miope società civile? Anche l' On. Tatarella porta gli occhiali. Mi sa che lui non vede bene manco da vicino."
Lettere Meridiane avanza, a questo punto, una proposta all'on. Tatarella e all'avv. Potenza: di provare a spiegare le reciproche ragioni, ma attraverso interventi più analitici rispetto a quelli tipici del social network. Il blog le pubblicherà più che volentieri.

4 commenti :

raffaele vigilante ha detto...

Avrei da scrivere fiumi di parole ma è l ora dei fatti ...e ne vedo pochi

raffaele vigilante ha detto...

Ciao

Valter Rizzi ha detto...

Nonostante gli immensi sforzi della società civile il GL ha visto solo defunti e fallimenti.
Fin quando non saranno chiare a tutti e anniwntate le reali forze che si oppongono allo scalo di viale degli aviatori nulla di positivo accadrà.
Non credo che Amendola sia una strada in discesa...
Quanto ancora dovrà attendere il territorio Dauno per iniziare a volare?
La verità ... tutta la verita'....
sul GL potrà far decidere serenamente e concordementemente la strada da intraprendere dal popolo Dauno.

Enrico Ciccarelli ha detto...

Le reali forze che si oppongono allo scalo di viale degli Aviatori? Semplice: i foggiani. La loro classe dirigente, capace solo di piagnoneria, clientelismo e scellerate dissipazioni, e la loro opinione pubblica, composta da berciatori professionali capaci solo di invidia e delirio vittimistico. Non c'è bisogno di andare lontano. Il Gino Lisa è "esistito" per un anno solo grazie al fatto che la Regione pagava metà del biglietto ai foggiani che volevano andare a Milano senza muovere troppo il loro augusto deretano (e parliamo di cento euro a tratta, non di noccioline). Il resto è silenzio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...