domenica 7 ottobre 2018

Parcocittà, un'utopia concreta che vuol diventare un laboratorio di pensiero

Dopo aver contribuito a riqualificare il polmone verde della città sottraendolo al vandalismo e al degrado, Parcocittà punta ancora più in alto, e si candida a diventare un vero e proprio laboratorio urbano permanente. Questa la suggestiva immagine, e al tempo stesso la sfida intrigante, lanciata da Andrea Mori, esperto di progettazione sociale, da sempre vicino a Parco San Felice, nella conferenza stampa di presentazione del contest GiovaniMenti che, all’insegna dello slogan “avete un’idea, anzi due per Parcocittà” si prefigge di stimolare progetti ed interventi di rigenerazione urbana, design e partecipazione.
Rivolta a giovani creativi di età non superiore a 35 anni, l’iniziativa è stata sperimentata con successo negli anni passati, tanto da convincere organizzatori e sponsor a ripeterla. I due migliori elaborati saranno premiati con due borse di studio da 1.500 e da 1.000 euro, intitolate alla memoria dell’imprenditore foggiano Antonio Mongelli, ma la speranza è che i progetti - premiati e non - possano diventare un vero e proprio serbatoio di idee, a servizio del parco e di tutta la città, in grado di polarizzare finanziamenti esterni, così da poter suscitare opportunità di impresa e di occupazione.
L’iniziativa è sostenuta dal Gruppo Edile Mongelli diretto da Gianni Mongelli, ex sindaco di Foggia, intervenuto alla manifestazione: “L’avvio del progetto di riqualificazione di Parco San Felice - ha detto - ha rappresentato l’esperienza più bella e positiva che ho vissuto come primo cittadino di Foggia. La riuscita del concorso di idee dello scorso anno ci ha entusiasmati e ci ha convinti ad essere ancora presenti. Il futuro della nostra città sta nella creatività dei suoi giovani, che proprio a Parcocittà dimostrano di essere del tutto all’altezza della sfida.”
Il bando è stato pubblicato sul sito di Parcocittà (potete scaricarlo qui). Si può partecipare al concorso di idee fino al 4 dicembre prossimo.
L’iniziativa è stata illustrata da Alice Amatore, Nicola Saracino e Andrea Mori, che ha così sintetizzato l’ambizioso obiettivo di GiovaniMenti: “si punta a sedimentare gruppi di competenza in grado di trasformare Parcocittà in un vero e proprio laboratorio urbano permanente. Parcocittà dunque non un posto della città, ma un luogo dove elaborare pensiero.”
Una sfida nella sfida, insomma. “Con il contest - ha concluso Mori - ci rivolgiamo a giovani competenti, appassionati che vogliono lavorare insieme e fare crescere la città, facendo diventare Parcocittà un incubatore e un laboratorio di pensiero: una utopia concreta.”

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...