martedì 5 settembre 2017

Per transfermarkt.it, il Foggia ha la rosa più "economica" della serie B

Il neo acquisto Francesco Nicastro
Secondo il sito specializzato transfermarkt.it, è il Foggia la squadra cadetta con il valore medio per giocatore più leggero.
Con un valore complessivo della rosa valutato in 8,23 milioni, e 32 giocatori che la compongono, il Foggia fa registrare un valore medio per giocatore di 257.187,5 euro. La graduatoria dei valori assoluti delle rose colloca invece il Foggia al 20° posto davanti a Ternana e Venezia la cui rosa è quotata rispettivamente in 7,83 e 7,35 milioni. La due società hanno però un minor numero di giocatori: 29 e 27.
La società al top di questa speciale classifica è il Palermo, con 29,63 milioni e un valore medio a giocatore di 987.666 euro. Al secondo posto il Frosinone (la cui rosa viene valutata 26 milioni, e che detiene con 1,08 milioni il record per il maggior valore di mercato medio per giocatore)) seguito da Pescara (26 milioni), Bari (18,33 milioni) ed Empoli 18,28).
I dati offerti da transfermarkt.it danno anche la possibilità di valutare il mercato rossonero, che si è concluso con un saldo negativo di 610.000 euro. Il mercato del Foggia viene classificato al 39° posto della graduatoria italiana (che comprende anche le squadra primavera e under 17), con una spesa complessiva di 650.000 euro (40.000 gli introiti).
Analizzando le valutazioni dei singoli giocatori, si registra che al top figurano praticamente tutti i nuovi acquisti.
Il giocatore con il maggior valore è l’attaccante Francesco Nicastro (giunto in prestito per 400.000 euro dal Pescara), quotato un milione. Seguono, con una quotazione di 700.000 euro, il difensore centrale Michele Camporese preso in prestito per il campionato in corso dal Benevento, quindi, con un valore di 500.000 euro, l’ala sinistra Francesco Fedato, acquistato dalla Sampdoria, il difensore centrale Matteo Fedele, arrivato dal Carpi (prestito con obbligo di riscatto), quotato 450.000 euro, e l’attaccante Giacomo Beretta prelevato dal Milan e valutato 400.000 euro.

Seguono i “vecchi”: 400.000 euro la quotazione di Matteo Rubin, Vincenzo Sarno e Antonio Vacca, 375.000 euro quella di Francesco Deli, mentre Cosimo Chiricò vale 350.000 euro e 300.000 Luca Martinelli e Alberto Gerbo.
Tutto questo significa che il Foggia si è mosso saggiamente sul mercato e che bisognerà attendere ancora qualche settimana prima di vedere all’opera i nuovi acquisti, il cui impiego mister Stroppa ha finora centellinato.
I dati esposti hanno un valore puramente finanziario, e la “leggerezza” della valutazione della rosa del Foggia rispetto a quella delle altre formazioni cadette, non va interpretata negativamente. Lo scorso anno, all’indomani del mercato invernale, lo stesso sito classificava il Foggia al quarto posto del girone C di Lega Pro per valore della rosa (alle spalle di Lecce, Catania e Matera), e sappiamo tutti com’è andata a finire.
Inoltre c’è da considerare che gli attuali valori bassi sono destinati con ogni probabilità a crescere. Un buon campionato disputato dalla formazione rossonera potrebbe far lievitare considerevolmente il valore della rosa con positivi ritorni per il sodalizio.
Infine, bisogna sottolineare che da quando i fratelli Sannella sono al timone della società, il valore della rosa è costantemente cresciuto, passando dai 4,2 milioni del 2015 agli attuali 8,7: investimenti costanti da parte dei proprietari della squadra rossonera, che hanno più che raddoppiato il valore della rosa.
Di seguito le tabelle di transfermarkt.it.
Graduatoria della società per valore medio per giocatore

Graduatoria delle società per valore complessivo della rosa

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...