giovedì 8 giugno 2017

I Tavola 28: i "malamend" perdono sempre

Meno uno. Il conto alla rovescia è quai terminato. Domani venerdì 9 giugno sarò on line Malamend, il nuovo videoclip dei Tavola 28. La band foggiana si ripresenta con un brano duro e puro che punta in alto, e che intende denunciare la difficile condizione giovanile nelle periferie del Sud, " periferie che sono identiche per cultura e problemi, alle periferie di tutto il mondo", come ha puntualizzato Cisky durante la conferenza stampa di presentazione che si è svolta nel pomeriggio alla Città del Cinema.
"Siamo particolarmente lieti di poter offrire il nostro contributo alla crescita di questo gruppo foggiano che è destinato a recitare un ruolo sempre più importante nel panorama rap pugliese e italiano", ha detto aprendo i lavori il direttore della multisala, Domenico Morsuillo.
Quindi la proiezione in anteprima del video musicale, diretto dal filmmaker Vincenzo Romagnoli, guest star l'attore siciliano Francesco Benigno.
Una storia a tinte forti ambientata nel torbido mondo della malavita, in cui, alla fine perdono tutti, e prima di tutto i malamend, i cattivi cui il brano è dedicato.
Un brano duro. "Non è la canzone che si balla in spiaggia è un lamento. E il brano vuol dire che a mettersi contro la legge si finisce male", hanno puntualizzato i due componenti del gruppo, Cisky e Guaiè.
Alla conferenza stampa è intervenuto l'assessore alla pubblica istruzione del Comune di Foggia, Claudia Lioia:" Malamend è un pugno nello stomaco. Ma ci dice quanto sia importante stare in trincea per sottrarre ragazzi e giovani al miraggio della criminalità. Dobbiamo lottare contro la dispersione scolastica. Avvicinare i ragazzi alla cultura li rende liberi. Darsi alla delinquenza non è una risposta alla disoccupazione."


Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...