mercoledì 30 novembre 2016

Cinemadessai | Effetto notte, il cinema assoluto di François Truffaut

François Truffaut
OGGI
Effetto Notte è un film che ogni vero cinefilo non può fare a meno di vedere. Perché è una dichiarazione d’amore verso il cinema, un lungo viaggio sentimentale nella settima arte e nei suoi meandri. Scritto e diretto da François Truffaut (collaborarono alla stesura della sceneggiatura Jean-Louis Richard e Suzanne Schiffman) l’opera racconta la realizzazione di un film, Je vous présente Pamela (Vi presento Pamela), girato negli studi della Victorine a Nizza assieme alla vita e al lavoro degli attori, dei membri della troupe cinematografica e del regista, Ferrand (interpretato dallo stesso Truffaut), le cui storie personali s’intrecciano continuamente con la storia del film.
È forse il miglior esempio di metacinema (cinema che parla del cinema) di sempre. Lo stesso titolo è, a suo modo, un omaggio al cinema: effetto notte è infatti una tecnica che consiste nel rendere notturna una scena girata di giorno, attraverso uno speciale filtro che viene posto davanti all’obiettivo.
La narrazione procede tra incastri e incroci, citazioni, autocitazioni, allusioni: “è un film che viaggia come un treno nella notte”, è stato scritto dell’opera, che viene giudicata il capolavoro del regista francese. La rivista statunitense Time l'ha inserito nella lista dei 100 migliori film di tutti i tempi ed il mensile italiano Ciak gli ha dato lo stesso riconoscimento nel libro 100 capolavori.
Uscito nelle sale nel 1973, vinse l’Oscar nel 1974, come miglior film straniero. Eccezionale. Da vedere assolutamente, stasera alle 21.05, su Tv2000.
DOMANI
Buoni a nulla è il terzo film di Gianni Di Gregorio, autore approdato al grande schermo in età relativamente matura, ma che subito riuscì a colpire favorevolmente critica e pubblico per il garbo e la tenera ironia della sue commedie.

A rivelare il suo estro fu Pranzo di Ferragosto, uscito nel 2008 con cui vinse il David di Donatello per il miglior regista esordiente,  cui seguì nel 2011 Gianni e le donne.
Buoni a nulla è del 2014, e come le prime due pellicole è in parte autobiografico, come ha ammesso lo stesso regista in alcune interviste. Il film racconta la storia di Gianni, un uomo calmo e un tantino superficiale, sfortunato e preso di mira dalle ingiustizie dei colleghi, della pretestuosa ex moglie e della vicina di casa.
Il solo collega con cui Gianni stabilisce un buon rapporto è Marco, un uomo buono e docile, innamorato della collega Cinzia, più giovane di lui, che lo illude. I tre stringono amicizia tra di loro, e imparano a farsi rispettare da tutti.
Ottenne al Globo d’oro 2105 la Nomination come Migliore commedia e come Migliore attore (Gianni Di Gregorio). Domani sera, alle 23.20, su Rai2.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...