martedì 29 dicembre 2015

Polveri sottili: buoni i dati di Foggia e della Capitanata

La qualità dell'aria in Puglia e in provincia di Foggia è generalmente buona. L'immagine che illustra il post, mostra la mappa disegnata dalle centraline di monitoraggio dell'ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell'Ambiente) ed indica cromaticamente la qualità dell'aria nella giornata di ieri. I segnaposti verdi evidenziano un indice di qualità dell'aria buono, quello più chiaro, in celeste, indica il livello più elevato ovvero una qualità ottima, ed è  quello fatto segnare dalla stazione di monitoraggio di Monte Sant'Angelo (ieri i valori migliori erano stati invece registrati dalla centraline di San Severo).
Questa situazione positiva viene confermata anche in riferimento al medio e lungo periodo, ovvero verificando l'andamento del monitoraggio durante il corso dell'anno.
In riferimento alle polveri sottili, che sono la materia prima dello smog, i valori di PM10 (il cui superamento ha determinato il blocco alla circolazione delle auto nelle grandi città in questi giorni), evidenziano una media giornaliera di 26µg/m³ per Foggia, 28 per Manfredonia, 14 per Monte Sant'Angelo e infine 21 e 25 per le due postazioni ubicate a San Severo. Si tratta di valori sensibilmente al di sotto di quello limita, che è pari a 50µg/m³. Il livello di guardia (c he in questi giorni viene costantemente superato nelle grandi città)  è stato superato dal primo gennaio di quest'anno 9 volte a Foggia e Manfredonia, 5 a San Severo, 3 a Monte Sant'Angelo.
Discorso un po' diverso per quanto riguarda il PM2.5 che indica polveri ancora più sottili,  e pericolose, di quelle veicolate PM10. Queste ultime possono essere infatti inalate e penetrare nel tratto superiore dell'apparato respiratorio, dal naso alla laringe, mentre le PM2,5 possono essere respirate e spingersi nella parte più profonda dell'apparato, fino a raggiungere i bronchi.
La centralina di Foggia ha evidenzia il superamento del limite nei giorni delle festività natalizie, suscitando qualche apprensione.
Ma va precisato che il parametro di valutazione previsto per le PM2.5 è la media annua, diversamente da quanto previsto per le PM10 dove si prende in considerazione la media giornaliera.
La media annua delle stazioni in provincia di Foggia dov'è attivo il monitoraggio delle polveri PM2.5 è inferiore al valore limite che è di 25µg/m³, attestandosi a 21 per Foggia e a 17-18 per le due centraline di San Severo.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...