domenica 5 ottobre 2014

Altobelli, vicepresidente dei giovani di Confindustria Foggia: "Manca un indirizzo generale al territorio. Ma noi ci proveremo."

Promette di essere interessante, molto interessante, l'assemblea dei giovani imprenditori di Confindustria Foggia che si terrà martedì 7 ottobre prossimo. Potrebbe essere l'inizio di un nuovo capitolo nel confronto politico sullo sviluppo della Capitanata, sviluppo che si è inceppato anche per la rarefazione delle riflessioni, del dibattito.
Parola di Nicola Altobelli, vicepresidente del gruppo giovani, che dopo aver affidato a Lettere Meridiane e ad altre testate anche nazionali una importante riflessione sul tema della ricostruzione del Gargano alluvionato, interviene sul declassamento dell'aeroporto Gino Lisa, escluso dal piano nazionale degli aeroporti. Allo scalo foggiano è stato preferito quello di Taranto, aeroporto di riferimento del polo aerospaziale pugliese.
"Know-how (in questo caso requisiti tecnici), vocazione e specializzazione - scrive Altobelli - sono chiavi per il successo in generale. Taranto evidentemente aveva qualcosa in più... se proprio dovessi muovere un appunto alla classe politica locale, direi che la sua più grande mancanza è stata l'incapacità di dare un indirizzo al nostro territorio, alla Capitanata piuttosto che al suo capoluogo. La provincia di Foggia per non rimanere tagliata fuori dai nuovi flussi turistici ha bisogno di un aeroporto moderno. Che sia Lisa, Amendola o Mezzanone o qualsiasi altra avio superficie! Parleremo anche di questo alla Assemblea del Gruppo Giovani Imprenditori Foggia martedi 7 ottobre."
Gli imprenditori rappresentano un pezzo importante della classe dirigente territoriale. Che almeno loro riprendano a riflettere sullo sviluppo è sicuramente una buona notizia. Speriamo che dalla loro assemblea giunga il "la" per un salto di qualità divenuto ormai improcrastinabile.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...