domenica 28 settembre 2014

Fiorella Mannoia festeggia sessant'anni con una superba canzone

L’amore e la politica dovrebbero sempre andare d’accordo. Ma da tempo non è più così. Ed ecco che invece irrompe la più politica delle canzoni d’amore di Fiorella Mannoia, sempre più convincente come cantautrice, sempre più straordinaria come interprete. 
Squillante come un inno, arrembante come la speranza, rutilante come il futuro che non temi ecco Le parole perdute con cui Fiorella Mannoia festeggia  i suoi 60 anni e i suoi 46 anni di eccelsa attività musicale.
Ci vuole la sensibilità delle donne per declinare le incertezze, speranze e desiderio di futuro di una generazione rottamata. I sessantenni di oggi sono i sessantontini di ieri. 
Perduti nel nostro eterno incespicare noi uomini non ne siamo stati capaci.
Forse siamo quelli che abbiamo perduto più parole, rispetto alle nostre compagne.
Forse una chiave di lettura del fallimento e del naufragio dei nostri sogni di allora andrebbe cercata nel nostro maschilismo mai del tutto superato. 
Alcuni sono andati, altri si sono perduti, molti hanno immolato ideali e valori nella grande menzogna dell’uomo reso libero ma schiavo del profitto.
Ma siamo rimasti in tanti. Tra speranze frustrate, ideali sepolti da muri crollati, e la voglia di non arrendersi.
In questi tempi di politica impastoiata e senza valori senza sogni senza prospettive, Le parole perdute era una canzone che ci voleva. Me la sento scolpite dentro dalla prima volta che l'ho sentita. Ragione di più per non stare qui a menarvela con interpretazioni e critiche e per non avventurarmi in ardite considerazioni politiche.
Ascoltatela, amatela e condividitela. 
Leggetevi il testo e se si va giocate con me: (sola condizione per partecipare: dovete avere da cinquant’anni in su). Quali sono le  vostre parole perdute? Vi dico le mie
#ascolto
#pensiero
#condivisione
#commozione
#compassione
Commentate o scrivetemi per farmi conoscere le vostre parole perdute.



Le parole perdute

Le parole perdute
nascoste in fondo al cuore aspettano in silenzio 
un giorno migliore un lampo di coraggio 
per tornare in superficie un tempo felice.

Ritrovare te stesso senza avere vergogna di ogni tuo sentimento
in questa grande menzogna
dell’uomo reso libero ma schiavo del profitto
e intanto il tempo passa passa.
Amami amore mio
sono parole semplici, 
amami amore mio
noi resteremo complici, 
amami amore mio
che il tempo torna in fretta,
stringimi amore mio
tienimi stretta.
E i sogni si allontanano ce li portano via
i sogni si allontanano 
ce li portano via.
Stringimi amore mio che siamo ancora in tempo
amami amore mio
che siamo ancora in tempo
noi siamo ancora in tempo.
Le parole perdute hanno camminato tanto
oltre le apparenze in eterno movimento
tra quello che vorremmo
e quello che dobbiamo
con l’anima in conflitto
per quello che non siamo.
Le parole vissute
le ritrovi nelle strade aspettano il silenzio
le belle giornate
un lampo di coraggio  per tornare in superficie
un tempo felice
un tempo felice.
Amami amore mio
sono parole semplici
Amami amore mio
che il tempo torna in fretta
stringimi amore mio,
tienimi stretta.
E i sogni si allontanano
ce li portano via.
Stringimi amore mio 
che siamo ancora in tempo amami amore mio
noi siamo ancora in tempo.
Stringimi amore mio
ritornerà l’aurora
Un tempo felice

ritornerà l’aurora

17 commenti :

ernesto ha detto...

AUGURISSIMI.....già i miei sogni,volati via.....ma non demordo. tornerà il tempo per sommergervi nell'amore.

Anonimo ha detto...

Sei grande coetanea

Anonimo ha detto...

Verità-lealtà-coraggio-avere sempre un sogno

Patrizia Piselli ha detto...

I tuoi sessant'anni ci regalano i nostri vent'anni, anni di speranza, di solidarietà e di lotte condivise, anni comunisti. La parola che mi manca? Condivisione...grazie Fiorella

Marisa ha detto...

Prima di tutto tanti auguri. Ora le mie paroles perdute:
- ideali
- uguaglianza
- solidarieta'
- societa' civile
- dirt to

Anonimo ha detto...

Augurissimi testo bellissimo.... forti emozioni!!!!!!

Anonimo ha detto...

Grande come sempre Fiorella!!!!!Quanti sogni mi hanno portato via....si va avanti con coraggio e forza....ma rimane tanto rimpianto!!!! Auguroni!!!!

Anonimo ha detto...

Auguri! splendidamente cosi'...per sempre! ...tutti noi siamo ancora in tempo ...dopo aver risolutivamente,tirato fuori le energie dei nostri pensieri nascosti....siamo tutti pronti ad agire con coerenza il nostro vivere.un abbraccio!

daniele millimaggi ha detto...

Ho sempre trovato un po' di tempo per ascoltare una tua canzone. Mi ha aiutato a stare bene. Io i sessanta li faro' a Gennaio '15

Vincenzo ha detto...

Tra le parole italiane perdute, almeno al sud, "logica e buon senso"

Daniela ha detto...

Le mie parole perdute sono:
-rispetto
-onestà
-sincerità
-serietà

Daniela ha detto...

Le mie parole perdute sono: rispetto, onestà, sincerità e responsabilità

Laura ha detto...

Bellissima e stupenda

Laura ha detto...

Bellissima e stupenda

Anna Maria Valente ha detto...

Brava,brava come sempre.. x te gli anni non passano... AUGURISSSSIMI..Ma non facciamoci portare via anche i sogni,è una delle poche cose che ci è rimasta...! Sogni,essere amati,amare e invecchiare con dignità... Baci.

Anonimo ha detto...

Grazie sei meravigliosa tantissimi auguri le mie parole perdute sono solidarietà compassione rispetto

Anonimo ha detto...

Le mie parole perdute: Libertà, coraggio,sogno.
Fiorella quando ti ascolto mi rasserenò. Auguri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...