lunedì 25 agosto 2014

Lauriola: "Foggia più bella se produce più senso civico"


Foggia bella o brutta? Interviene nella discussione Michele Lauriola, fondatore e promotore della rete ProCapitanata. Ecco il suo intervento.
* * *
Quando un osservatore pone l’attenzione sulle questioni esteriori di un “contesto”, il giudizio risulta distorto. La premessa è d’uopo per poter entrare nel vivo della discussione sul giudizio sommario del contesto territoriale, quale è quello dello Spazio Foggia, che viene fuori dai commenti. 
Il punto di vista dell’osservatore è l’elemento che discrimina un giudizio dall’altro e, comunque, sono la risultante delle valutazioni soggettive dell’osservatore. Essi sono tanto più “suggestivi” quanto più elevato è il livello culturale di chi li esprime. Quello di Volpe è sicuramente tale. 
La realtà, però, è altra perché il giudizio complessivo di un contesto è quello che non si scrive e non si dice ma che si percepisce in tutte le persone che quel contesto lo vivono quotidianamente. Centosessantamila persone circa vivono lo Spazio Foggia e lo vivono perché il loro giudizio è sicuramente quello di uno “Spazio bello”. È ovvio quanto dice Volpe: “il tema della bellezza di una città è tema complesso, non legato solo ad architettura e urbanistica, ma a senso civico, a solidarietà, a etica, a cultura, etc.”. 
Allora la vera discussione, Davide Leccese, che andrebbe fatta è se i centosessantamila cittadini dello Spazio Foggia hanno abbastanza senso civico, sono capaci di fare solidarietà, hanno etica e cultura, etc . Geppe Inserra ha scritto molto su questi temi e molto interessante risultò un altro dibattito più o meno dello stesso tenore: “Resto al Sud”.
[La foto che illustra il post è di Andrea Omizzolo]

1 commento :

NEWS DAVIDE LECCESE ha detto...

Caro Michele, dare ed avere, con continuo interscamnbio di ruolo: città vissuta se vivibile; città vivibile se vissuta. Gli spazi non sono solo luoghi fisici ma soprattutto luoghi mentali, affettivi e...culturali. Il senso civico non è un sacramento che agisce "ex opere operato" (dall'alto il valore e gli effetti) ma soprattutto "ex opere operantis" (con la cooperazione di tutti).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...