mercoledì 15 gennaio 2014

Don Antonio Silvestri, campione di solidarietà e carità. Da oggi il Sesto Memoriale.

Nei decenni a cavallo tra il Settecento e l’Ottocento, a Foggia si viveva nella miseria più nera. Eppure, proprio in quegli anni il capoluogo dauno registrò uno straordinario florilegio di iniziative di carità e solidarietà, grazie allo straordinario apostolato di padre Antonio Silvestri, sacerdote dell’oratorio di San Filippo Neri, che operava presso la Chiesa di Sant’Eligio.
Le opere di don Antonio, morto in odore di santità,  sono giunte fino a noi. La casa di ricovero per donne anziane ed ammalate che istituì in un vicolo adiacente la chiesa di San Giovanni di Dio rappresentò il primo nucleo di quelli che sarebbero diventati gli Ospedali Riuniti. Qualche anno più tardi, realizzò il Conservatorio del Buon Consiglio, ubicato dietro la Chiesa di Sant’Eligio, che ospitò invece giovani prostitute desiderose di cambiare vita. Oggi è in fase di  ristrutturazione e - a cura dell’Ipab del Conventino - è destinato ad ospitare un centro di accoglienza per gli immigrati.
Il sacerdote filippino dedicò tutta la sua vita a lenire le sofferenze e i bisogni materiali e spirituali del prossimo, compiendo diversi miracoli, e fu acclamato da subito come santo dalla popolazione foggiana. Il processo di beatificazione ha subito però alterne vicende, che hanno ripreso vigore soltanto da qualche anno, grazie al Comitato per la beatificazione di don Antonio Silvestri, che svolge una intensa azione per far riprendere il processo di canonizzazione di questo figlio di Foggia, figlio della chiesa ed eroe della carità.
Il Comitato pro Silvestri  e la Confraternita sant’Eligio annualmente organizzano in onore di don Antonio un Memoriale, in occasione dell’anniversario della nascita (17 gennaio). 

La sesta edizione dell’iniziativa si apre oggi e durerà fino a venerdì prossimo. Tutte le celebrazioni e commemorazioni si svolgeranno presso la chiesa di sant’Eligio.
La giornata inaugurale è dedicata a borgo Croci, che fu teatro di molta parte della sua vita. Si comincia alle ore 18, 30 con la Celebrazione Eucaristica officiata da padre Fortunato Grottola, parroco di sant’Anna e rettore della Confraternita sant’Eligio. Curerà l’animazione liturgica il maestro Roberto Laviola. Dopo la manifestazione religiosa, seguirà un momento musicale con alcuni brani di musica classica, eseguiti alla chitarra da Fabio Bredice  e Fabio Cobuzzi. 
La serata di domani, giovedì 16 gennaio sarà invece dedicata alle associazioni contro la mafia. 
La celebrazione eucaristica verrà officiata, alle ore 17, 30, dal parroco di San Domenico di Cerignola, don Pasquale Cotugno, referente dell’associazione “Libera contro le mafie” per la cittadina del Basso Tavoliere. Concelebrerà don Fausto Parisi, con l’animazione liturgica del maestro Roberto Laviola. Anche la serata di giovedì sarà allietata dall’esecuzione di alcuni brani da parte di Fabio Bredice  e Fabio Cobuzzi. 
La serata di venerdì 17 gennaio, giorno di nascita di padre Silvestri, prevede il programma più intenso con i festeggiamenti a padre Antonio dell’Associazione degli “Amici della Domenica” che lo ha eletto quale proprio “patrono” e le diverse testimonianze della chiesa locale, della città, delle confraternite. 
È prevista la partecipazione di diverse associazioni di solidarietà: I fratelli della stazione, la redazione del periodico Foglio di via, la rete “Io ci sto”, la sezione foggiana di Emergency e Spazio Boal, che testimonieranno tutti assieme la speranza e l’impegno affinché il Conservatorio del Buonconsiglio, fondato da padre Siilvestri, torni presto ad essere luogo di accoglienza e di carità. 
La serata avrà inizio alle 17.30 con la Messa celebrata dal missionario scalabriniano padre Arcangelo Maria e da don Fausto Parisi. 
L’animazione liturgica sarà curata dalla Corale s. Camillo (alla tastiera Antonio Nardella, dirige Rosario Lacasella).
Dopo la funzione religiosa, gli interventi del presidente del comitato pro-Silvestri, avv. Francesco Andretta, del dott. Antonio Scopelliti, del commissario dell’Ipab “Conventino”, dott. Alfonso de Pellegrino, del dott. Emiliano Moccia, per i Fratelli della stazione, e dell’ing. Pippo Cavaliere, presidente della Fondazione “Buon Samaritano”
Chiuderà l’intensa giornata un concerto di musica sacra con il soprano Antonella Delli Carri, accompagnata all’organo da Angelo Malgieri. 

Il Comitato per la beatificazione del Servo di Dio don Antonio Silvestri e la Confraternita sant’Eligio di Foggia invitano calorosamente la cittadinanza a intervenire alle diverse iniziative in programma, per far sentire l’affetto dei foggiani verso padre Antonio.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...