sabato 23 marzo 2013

I tredici siti da visitare per la XI Giornata di primavera del FAI

Torre Alemanna
Cerignola

L'itinerario proposto quest'anno dalla delegazione provinciale per la XXI Giornata della Primavera, di cui abbiamo già parlato in questo post, non manca di sorprese. A fianco alla chicca Torre Alemanna, figurano infatti eccellenze come Orsara di Puglia, che sembra riuscire a coniugare sempre meglio il binomia tra l'offerta enogastronomica e quella culturale e Manfredonia che pare invece puntare con sempre maggiore convinzione ad un ampliamento dell'offerta turistica, in chiave culturale.
Questo l'elenco completo dei tredici luoghi aperti in provincia di Foggia, con l'indicazione degli orari di apertura e delle modalità di visita.

CERIGNOLA / TORRE ALEMANNA: L'UNICO INSEDIAMENTO FORTIFICATO DEI CAVALIERI TEUTONICI IN ITALIA
Dove si trova: Borgo Libertà, 71040, Cerignola,  sulla Strada Provinciale Cerignola Candela
Orario: Venerdì 22 e Sabato 23, ore 9.30 – 13.00; Domenica 24, ore 10.00 – 13.00 / 16.30 – 19.00
Prenotazione consigliata: antoniettarc@glaucocaldara.it; cel. 3293803502. Apprendisti Ciceroni: Istituto Turistico "Dante Alighieri". Visite guidate anche in lingua inglese a cura dei Ciceroni in lingua
La torre fu costruita per necessità difensiva, tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo. I lavori di restauro e di ricerca archeologica hanno portato alla luce affreschi, iscrizioni lapidee, graffiti in lingua tedesca e un significativo numero di manufatti in ceramica risalenti al XIII-XVII secolo, prodotti in loco nell'originale tipologia " Torre Alemanna" che, dopo essere stati oggetto di mostre in Italia e all'estero, andranno a costituire il nucleo principale del Museo della Ceramica.

FOGGIA / SULLE TRACCE DEL MEDIOEVO.MUSEO CIVICO – LAPIDARIO
Dove si trova: Piazza Nigri, 1, 71121, Foggia. Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Orario: Venerdì 22, Sabato 23 e Domenica 24, ore 9.00 – 13.00
Apprendisti Ciceroni: Liceo Artistico "Perugini". Eventi collaterali: "Oh, che bel castello!" (evento per le scuole primarie): Venerdì 22 e Sabato 23, ore 10.00, prenotazione obbligatoria: tel. 0881814042. Animazione e visite guidate al Centro Storico: Domenica 24, ore 11.00 / 17.00.
La sezione del Museo civico comprende manufatti in pietra ascrivibili al periodo che va dal VI secolo d.C. al XIX secolo e raccontano la storia della città, con particolare attenzione alle testimonianze del periodo medioevale. Fra i molti reperti, un augustale, moneta d'oro coniata da Federico II di Svevia. Un archivolto del portale con una lapide sono murati sul lato del Museo che dà su Piazza Nigri, memoria di un castello che non c'è più. 

LUCERA / CONVITTO NAZIONALE STATALE "R. BONGHI"
Itinerario: I Paesi dei Castelli ( II tempo)
Dove si trova: Via IV Novembre, 38, 71036, Lucera, FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 12.30 / 17.00 – 19.00
Apprendisti Ciceroni: IPSSAR di Lucera. Eventi collaterali: Mostra: Vestiario e Mlitària nella Luceria del XIII secolo, Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 12.30 / 17.00 – 19.00
Il Real Collegio, istituito nel 1807 da Giuseppe Napoleone nell'antico monastero dei Celestini, quale sede di una fiorentissima università, divenne nel 1861, a seguito della soppressione delle Cattedre di Medicina, Agricoltura, Diritto e Procedura Civile e Penale, esclusivamente R. Liceo Ginnasio e Convitto Nazionale, intitolato prima all'economista Carlo Broggia e poi, dal 1896, al nome dell'illustre concittadino Ruggero Bonghi.

LUCERA / VILLA COMUNALE
Itinerario: I Paesi dei Castelli ( II tempo)
Dove si trova: Piazza Matteotti, 71036, Lucera. Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 13.00 / 16.30 – 19.00
Eventi collaterali: "Caccia al particolare" (gioco per le scuole): Sabato 23, ore 10.00 – 13.00; "Aperitivo delle Palme" in Piazza Nocelli offerto dalla Pro Loco di Lucera: Domenica 24, ore 10.00 – 13.00
Distesa sul colle del Belvedere, in posizione invidiabile, ricca di verde, estesa sino all'estremo ciglio del colle, la Villa di Lucera sorge su un terreno di quasi 4 ettari.  Dal punto estremo, il Salvatore, si domina la pianura sottostante: lo sguardo, spaziando nell'immenso panorama del Tavoliere delle Puglie, va dai monti del Subappennino Dauno al massiccio del Gargano.

MANFREDONIA / CASTELLO SVEVO ANGIOINO E MUSEO NAZIONALE ARCHEOLOGICO DI MANFREDONIA
Itinerario: Manfredi la volle…
Dove si trova: Corso Manfredi, 71040, Manfredonia, FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 8.30 – 19.30
Apprendisti Ciceroni: Istituto Tecnico Economico Statale "G. Toniolo". Eventi collaterali: "Venti del neolitico, uomini del rame": Sabato 23 e Domenica 24, ore 8.30 – 19.30
Il Castello è un complesso a pianta quadrangolare, munito di spesse mura perimetrali e corredato, agli spigoli, di tre torri circolari e di un bastione pentagonale. E' Sede del Museo Nazionale Archeologico, le cui esposizioni illustrano la storia dell'antico territorio sipontino e garganico. Rilevante, per il pregio e la singolarità dei reperti, la mostra delle stele daunie, dal titolo "Pagine di pietra. I Dauni tra VII e VI secolo a.C.".

MANFREDONIA / PALAZZO DEI CELESTINI
Itinerario: Manfredi la volle…
Dove si trova: Corso Manfredi, 22, 71040, Manfredonia, FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 15.30 – 21.30
Apprendisti Ciceroni: Liceo Classico "Aldo Moro"; Liceo Scientifico "Galileo Galilei". Eventi collaterali: "Percorsisonori": visite guidate nel centro storico di Manfredonia a cura dell'Associazione "BellBell" - Piazza del Popolo, desk in con distribuzione di audio guide: Sabato 23 e Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 | 15.30 – 21.30; Concerto "Ancora le note di Lucio per il FAI" - Lungomare N. Sauro, 37: "Orchestra Instabile del Luc" di Manfredonia raccoglie il testimone dell'impegno di Lucio Dalla per il FAI e per la tutela del Mare: Domenica 24, ore 11.30
La presenza dei monaci celestini, ovvero dei benedettini seguaci di S. Pietro Celestino, è attestata nella metà del XIV sec.. Verso la fine del XVIII sec. il vecchio edificio fu demolito, il nuovo monastero si presenta come un palazzo nobiliare, i caratteri architettonici denotano modelli coevi del barocco abruzzese. A seguito della soppressione della Congregazione dei Celestini (1807-1810), l'edificio fu concesso al Comune di Manfredonia da Gioacchino Murat nel 1813.

MANFREDONIA / PALAZZO SAN DOMENICO E CAPPELLA MADDALENA
Itinerario: Manfredi la volle…
Dove si trova: Piazza del Popolo, 8, 71040, Manfredonia, FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 15.30 – 21.30
Apprendisti Ciceroni: Liceo Classico "Aldo Moro"; Liceo Scientifico "Galileo Galilei". Eventi collaterali: "Percorsisonori": visite guidate nel centro storico di Manfredonia a cura dell'Associazione "BellBell" - Piazza del Popolo, desk in con distribuzione di audio guide: Sabato 23 e Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 | 15.30 – 21.30; Concerto "Ancora le note di Lucio per il FAI" - Lungomare N. Sauro, 37: "Orchestra Instabile del Luc" di Manfredonia raccoglie il testimone dell'impegno di Lucio Dalla per il FAI e per la tutela del Mare: Domenica 24, ore 11.30
La storia della Chiesa e convento di S. Domenico è legata ai primi decenni della fondazione di Manfredonia. Le prime notizie dell'insediamento risalgono al 1293.L'attuale ingresso al convento, oggi sede municipale, risale alla fine del 1500. Dal chiostro, dove è un pozzo del '700 con mascheroni, si accede all'ex cappella in cui vi sono superfici affrescate con opere di artisti anonimi del XIII sec..

ORSARA DI PUGLIA / "CANTINA DEL PARADISO": PERCORSO STORICO ENOGASTRONOMICO
Itinerario: "Il mondo di Peppe Zullo"
Dove si trova: Via Piano Paradiso, 71027, Orsara di Puglia , FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Gli ospiti possono soddisfare la loro curiosità lungo la galleria paesana entrando ed uscendo dagli ampi spazi che su questa si affacciano, come piccole piazze aperte sul corso principale, vere e proprie stanze urbane ognuna dedicata al piacere ed alla educazione del gusto. Una piacevole passeggiata, tra botti, bottiglie e scrigni segreti dove si custodiscono i frutti preziosi che questa terra produce.

ORSARA DI PUGLIA / "IL BOSCO E L'ORTO DEI SAPORI PERDUTI: PERCORSO ALLA SCOPERTA DELLE VARIE ESSENZE
Itinerario: "Il mondo di Peppe Zullo"
Dove si trova: Loc. Piana della Corte, 71027, Orsara di Puglia , presso Villa Jamele
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Il Bosco e l'orto dei sapori perduti si estendono su una superficie di circa 20.000 mq. Nell'area boschiva albergano più di 50 varietà di alberi da frutta, piante officinali, erbe spontanee commestibili. Nel suo orto, Peppe Zullo accoglie i bambini delle scuole per insegnare loro il rapporto diretto tra la terra e la tavola, ospita gli "aspiranti" chef che vogliano imparare i segreti del gusto e di sapori autentici conservati dai prodotti della Daunia.

ORSARA DI PUGLIA / CHIESA DELL'ANNUNZIATA, GIÀ CHIESA ABBAZIALE DI SANT'ANGELO DI ORSARA, GROTTA DI SAN MICHELE, PALAZZO BARONALE
Itinerario: Orsara dal fascino medievale, dalle antichissime origini, ricca di boschi, terra di orsi, monaci guerrieri, "Fuca coste e cocce priatorije"
Dove si trova: Piazza Mazzini, 4, 71027, Orsara di Puglia , FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Apprendisti Ciceroni: Liceo Scientifico Statale "A. Volta"
L'ex complesso abbaziale dell'Angelo, che costituisce il nucleo originario di Orsara, sorse intorno al XII secolo su una diramazione della via Francigena che da Troia portava al Santuario di San Michele Arcangelo, ed è meta di pellegrinaggio sin dal medioevo. Il complesso è costituito dalla Grotta di San Michele, precedente al 1125, a ridosso della quale vennero edificate la Chiesa del Pellegrino, l' Abbazia di Sant'Angelo e la Chiesa dell'Annunziata.

ORSARA DI PUGLIA / FORNO A PAGLIA: PANE E SALUTE
Itinerario: Orsara dal fascino medievale, dalle antichissime origini, ricca di boschi, terra di orsi, monaci guerrieri, "Fuca coste e cocce priatorije"
Dove si trova: Via Caracciolo, 13, 71027, Orsara di Puglia , FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Apprendisti Ciceroni: Liceo Scientifico Statale "A. Volta". Laboratorio e degustazione di prodotti tipici da forno dello Chef Angelo Trilussa
Nel centro storico di Orsara di Puglia è ancora attivo un forno a paglia risalente al 1526, utilizzato dagli abitanti del paese per cuocere il pane che ciascuno impastava nella propria casa, pane che costituiva la base essenziale dell'alimentazione e che veniva consumato lungo tutta una settimana. Il forno è un incanto, un "documento" storico unico ed è ospitato in un ambiente che è rimasto pressoché immutato nel corso del tempo e che ha mantenuto una certa centralità nella vita della comunità di Orsara.

ORSARA DI PUGLIA / MUSEO DIOCESANO DI SANT'ANGELO IN PALAZZO VARO
Itinerario: Orsara dal fascino medievale, dalle antichissime origini, ricca di boschi, terra di orsi, monaci guerrieri, "Fuca coste e cocce priatorije"
Dove si trova: Corso Umberto I, 71027, Orsara di Puglia , FG
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Apprendisti Ciceroni: Liceo Scientifico Statale "A. Volta"
La raccolta museale è ospitata all'interno del cinquecentesco Palazzo Varo. I reperti custoditi spaziano in un ampio arco di tempo che va dal neolitico all'epoca postmedievele, alcuni pregevoli come gli stalli del coro ligneo dell'ex abbazia di Sant'Angelo. Palazzo Varo, ha subito nel corso dei secoli numerosi rimaneggiamenti da parte delle famiglie proprietarie. Dell'edificio originario rimangono il portone con architrave nobiliare, la scalinata in pietra e le cantine.

ORSARA DI PUGLIA / PERCORSO NEL CENTRO STORICO
Itinerario: Orsara dal fascino medievale, dalle antichissime origini, ricca di boschi, terra di orsi, monaci guerrieri, "Fuca coste e cocce priatorije"
Dove si trova: Corso Umberto I , 71027, Orsara di Puglia . Partenza da Corso Umberto I dal Centro Visite naturalistico di Orsara di Puglia all'interno del Palazzo Varo
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 –13.00 / 17.00 – 20.00
Visite guidate con partenza ogni ora, a cura della Pro Loco e della Società Egialea. Eventi collaterali: Sono previste iniziative musicali, spettacoli, attività artigianali ed enogastronomiche locali. Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 - 13.00 / 17.00 - 20.00
La leggenda riferisce che il paese si costituì ove era la tana di un'orsa con due cuccioli; perciò lo stemma araldico del Comune raffigura l'orsa rampante con una quercia e due orsacchiotti. Da visitare: la Chiesa di San Nicola, la Fontana dell' Angelo, la Porta dei Greci, l'Arco di Calatrava, la Grotta di San Michele Arcangelo, la chiesa di San Pellegrino e quella dell'Annunziata. Orsara è sede di un Museo Diocesano, ospitato nel Palazzo Varo.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...