lunedì 8 maggio 2017

Foggia squadra regina, e non solo della Lega Pro

Il secondo gol di Mazzeo che ha regalato
il pareggio al Foggia a Cosenza
Alla fine è finita come forse neanche il più ottimista dei tifosi avrebbe pensato alla vigilia del campionato. Foggia promosso in B con 85 punti, le dirette concorrenti lasciate a distanza siderale: -11 il Lecce, -20 il Matera, - 21 la Juve Stabia.
Sono veramente da record, i satanelli di Giovanni Stroppa, il primo a credere nella possibilità di un exploit, anche quando le cose sembravano non girare per il verso giusto. Ma vediamoli, tutti i record di questo Foggia.
Gli 85 punti conquistati fanno dei rossoneri la squadra regina della Lega Pro 2026-2017: + 5 sul Venezia, che ha vinto il girone B, + 7 sulla Cremonese, vincitrice del girone A. 85 punti rappresentano anche il miglior punteggio di sempre nel campionati di seria C/Lega Pro a 20 squadre, e con la vittoria quotata a tre punti.
La prima rete di Mazzeo
In termini di media punti a partita, i rossoneri si situano al terzo posto di tutti i tempi. Hanno fatto meglio del Foggia l’Avellino nella stagione 1972-73 (18 squadre e 2 punti a vittoria) quando totalizzò 62 punti, con una media di 2,65 punti a partita e il Bologna nella stagione 1994-95 (18 squadre e tre punti a partita) che ottenne 81 punti con una media di 2,38. Gli 85 punti del Foggia sono stati ottenuti in 38 partite, con una media a gara di 2,24 punti, che è comunque la più alta di sempre ottenuta nella storia rossonera.
Il Foggia è anche la squadra di Lega Pro che nel torneo la cui regular season si è appena conclusa ha conquistato più vittorie (25, una in più della Cremonese e due in più del Venezia) e il minor numero di sconfitte (3, una in meno del Venezia, 3 in meno dell’Alessandria).
Quest’ultimo record ha una sua valenza anche in campo nazionale: il Foggia è la squadra che nei campionati professionistici italiani ha perso di meno, sopravanzando Juventus e Napoli, che hanno incassato 4 sconfitte.
Per un soffio, i satanelli non hanno conquistato anche la palma del migliore attacco, che prima dell’ultima giornata vedeva a quota 68 ben 4 squadre: Foggia, Cremonese, Pordenone e Matera. I due gol segnati a Cosenza non sono stati sufficienti: il Foggia si ferma a quota 70, e viene sopravanzato di una sola rete dal Matera. È invece record per quanto riguarda la solidità del pacchetto difensivo, con 29 gol subiti, come il Venezia. Ovvio a questo punto il record che riguarda la migliore differenza reti: +41 contro i +31 dell’Alessandria e i +27 del Venezia.
Mazzeo conquista il titolo di capocannoniere del girone C, con 21 gol, ma non quello di bomber migliore dei tre gironi, che viene ottenuto con 22 gol da Mancuso della Sambenedettese.
Sono, in ogni caso, cifre stellari.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...