martedì 9 maggio 2017

Al Giordano l'opera musicale dedicata ai terrazzani di Borgo Croci


Domani, mercoledì 10 maggio 2017, sarà un giorno storico per Foggia e i foggiani, e in modo speciale per quella parte della città in cui pulsa il suo cuore più profondo: Borgo Croci e i crocesi. Approda al teatro comunale Giordano l’opera musicale dedicata ai terrazzani, composta e diretta dal geniale musicista barese Stefano Ottomano.
Promossa e sostenuta da Lettere Meridiane, l’idea di proporla alla città di Foggia, e nel suo più significativo contenitore culturale, nacque lo scorso anno, dopo l’applauditissima prima che si svolse nell’auditorium della Scuola Media Pio XII, in occasione del saggio finale dell’orchestra scolastica. All’inizio sembrava un sogno, una sfida impossibile: ma la sensibilità e la simpatia dell’assessore comunale alla cultura, Anna Paola Giuliani, che ha creduto fin dal primo momento nel progetto, hanno fatto sì che l’iniziativa andasse in porto.
L’opera di Ottomano ha una rilevanza artistica e culturale straordinaria, in quanto restituisce ai terrazzani una dimensione civile e una dignità culturale che sono rimaste per decenni nell'ombra, come succede alle espressioni della cultura subalterna e popolare, ma, in questo caso, piena di orgoglio e di consapevolezza.
Il modus vivendi dei terrazzani viene colto da Ottomano in tutta la sua dimensione epica. Attraverso la sua musica, solenne eppure tenera, popolare eppure classica, Ottomano riesce mirabilmente a raccontare il duro lavoro nei campi della gente di Borgo Croci, il loro accontentarsi di poco, le loro giornate difficili trascorse alla ricerca di quanto la natura ha da offrire nella sua spontaneità: erbe, verdure, funghi, allodole, rane.
E domani, i terrazzani entreranno simbolicamente nel tempio della cultura cittadina, con le melodie struggenti di Ottomano, che rievocano il loro sguardo pensoso e i loro abiti sdruciti, il loro indomabile orgoglio.
L’opera musicale verrà eseguita dall’Orchestra Evergreen diretta dallo stesso autore, con i testi e le immagini di Bruno Caravella, nella figurazione scenica di Pasquale Travaglio. L’orchestra della scuola media guidata dalla preside Lucia Rosaria Rinaldi, è curata da un pool di insegnanti appassionato ed impegnato: Ivana D’Alessandro, Francesco Marchese, Salvatore Papa. A tutti loro il grazie della città, per un evento destinato a restare nella storia culturale foggiana.
Dal canale youtube di Ottomano, ecco uno stupendo "assaggio" della suite che verrà presentata domani sera al Teatro Giordano (inizio ore 19.30). Ascoltate e guardate il brano, amatelo, condividetelo.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...