mercoledì 1 ottobre 2014

Stato di emergenza, completata l'istruttoria tecnica. Si lavora per trovare i fondi.

La protezione civile nazionale ha completato l’istruttoria per la dichiarazione dello stato di emergenza sul Gargano. Lo ha dichiarato al Corriere del Mezzogiorno il sottosegretario al lavoro, Massimo Cassano, pugliese. Il viceministro ha detto di aver ricevuto dirette assicurazioni da parte del Dipartimento per la Protezione Civile sul completamento della prima fase della procedura. Gli atti sono stati trasmessi a Palazzo Chigi che sottoporrà il provvedimento al Governo “in un prossimo consiglio dei ministri”.
La vaghezza del sottosegretario circa i tempi di adozione del provvedimento è determinata da ragioni di natura finanziaria. Se la dichiarazione dello stato di emergenza ha completato l’iter tecnico, adesso bisogna trovare i fondi necessari per assicurare la copertura finanziaria. Massimo Cassano ha promesso di “monitorare di continuo la situazione di concerto con il Mef per concludere l’istruttoria in tempi brevi.”

Si attende insomma che il Ministero dell’Economia trovi i quattrini. Che potrebbero essere reperiti anche rimodulando, in tutto o in parte, la destinazione di soldi pubblici già stanziati per altri progetti.
Secondo le stime prodotte dalla Protezione civile regionale pugliese, i danni alle infrastruttura ammontano a 274 milioni di euro: circa 65 milioni di euro riguardano gli interventi già realizzati in regime di somma urgenza;  le somme necessarie per i ripristini delle infrastrutture pubbliche danneggiate e per il ripristino del reticolo idrografico ammontano a circa 109 milioni di euro, mentre i danni ai privati ed alle attività produttive superano i 100 milioni di euro.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...